Recentemente il Tribunale di Mantova ha preso una posizione su una pratica tanto diffusa in Italia quanto inconsapevole dei rischi e dei limiti previsti dalla legge: la legittimità della pubblicazione delle foto dei figli minori sui social network. Il giudice mantovano, interpellato da un padre che chiedeva la modifica delle condizioni regolanti il rapporto genitori/figli…

Nel rigettare il ricorso proposto da una donna nei confronti del Ministero della Salute, avverso una sentenza di appello resa nel 2014 con la quale veniva confermato il rigetto della domanda di risarcimento dei danni all’integrità psicofisica riportati a seguito di un ciclo di inoculazioni antipoliomielitiche cui era stata sottoposta nel 1961, la III Sezione…

La Suprema Corte di Cassazione, nel ribadire due propri orientamenti, nella sentenza n. 20666 del 31 agosto 2017, ha evidenziato che pur dovendo la separazione dei coniugi trovare causa e giustificazione in una situazione di intollerabilità della convivenza oggettivamente apprezzabile e giuridicamente controllabile (art. 151 c.c.), per la sua pronuncia non è necessario che sussista…

Finalmente la Cassazione a Sezioni Unite, con la recentissima sentenza n. 2339 del 17 novembre 2016, ha finalmente posto un punto fermo ai contrastanti orientamenti in giurisprudenza in merito alla prescrizione delle cartelle di pagamento e degli altri atti di riscossione. La Suprema Corte ha, infatti, statuito che le pretese della Pubblica Amministrazione mediante tutti…

La Corte di Cassazione nella sentenza n. 28492/2016, ha stabilito che si configura il reato di violenza sessuale anche quando il marito impone alla moglie rapporti sessuali ritenendoli “dovuti”. Infatti, secondo i giudici della suprema Corte l’esistenza di una relazione matrimoniale tra due soggetti non può giustificare “prestazioni sessuali” quando queste non sono condivise dal…

Nel corso degli anni nell’ordinamento italiano sono state introdotte dal legislatore diverse norme che, in linea col dettato dell’art. 32 della Costituzione, hanno per oggetto la tutela della salute della persona umana mediante la salvaguardia dell’ambiente di vita e di lavoro. Al cittadino è riconosciuto, quindi, il diritto di segnalare situazioni di pericolo per la…